La pinta mezza piena

La recente pandemia è un duro colpo per tutte le attività commerciali e, come potete immaginare, in particolar modo per quelle che prevedono un naturale e sano assembramento di persone. Molto probabilmente le nostre abitudini cambieranno e comportamenti fino a qualche mese fa normali, come stringersi attorno a un tavolo per giocare, potrebbero sparire per un po’ di tempo.

Sarà quindi normale limitare le uscite serali, che sia una cena al ristorante, al pub o in pizzeria, dando piuttosto la priorità al consumo tra le mura di casa. Ed è proprio per questo motivo che abbiamo abilitato la possibilità di ritirare il cibo del Valhalla da asporto.


Alcune delle nostre birre vengono ordinate con anticipo, in particolare fusti prodotti solo stagionalmente e/o referenze che arrivano dall’estero o solo su prenotazione. A questo accumulo di scorte che rischiano di rimanere invendute si aggiunge l’arrivo del periodo estivo che, fisiologicamente, è più tranquillo in una città universitaria come quella di Pavia, anche se non ci fossero stati gli effetti della recente pandemia.

Che fare quindi di tutta questa birra?

Molto semplice: vendita sfusa, da asporto, di birra alla spina, in contenitori riutilizzabili. Attenzione: non riciclabili, ma riutilizzabili!

Vediamo subito quali sono i vantaggi della birra alla spina da asporto:

  • Prezzo vantaggioso: i costi di trasporto, infustamento, consegna, eccetera di un fusto sono estremamente più bassi, per litro di birra, rispetto a quelli di una bottiglia di vetro; di conseguenza il prezzo della birra alla spina da asporto sarà inferiore rispetto alla stessa birra in bottiglia;
  • Riutilizzo dei contenitori: abbiamo a disposizione al momento 3 differenti formati (vedi più avanti) ma la caratteristica principale è che sono riutilizzabili: ricordiamoci sempre che, a livello di impatto ambientale, il riutilizzo è meglio del riciclo;
  • Possibilità di consumare le nostre birre alla spina, sia le classiche, sia quelle a rotazione, comodamente a casa vostra, rispettando il distanziamento sociale.

Al momento i formati disponibili sono 3, con caratteristiche differenti:

– Growler da 2L: si tratta di una grande bottiglia in vetro molto spesso (per mantenere meglio la temperatura), con tappo meccanico in ceramica e guarnizione in gomma. Il prezzo comprende l’acquisto della bottiglia, che poi potete ricaricare a un prezzo inferiore tutte le volte che volete!

– Bottiglia da 0,75L: è una classica bottiglia in vetro, riempita e sigillata al momento. Una volta esausta, se ancora in buona condizioni, ce la potete riportare e vi daremo un rimborso di 0,10€ oppure riempirla di nuovo.

– Bottiglia da 0,33L: è il formato più classico per le birre in bottiglia, con la differenza che queste ve le riempiamo noi al momento, a un prezzo super vantaggioso e anche in questo caso ce le potete riportare una volta esaurite e vi daremo un rimborso di 0,10€!

Cosa facciamo noi con le bottiglie vuote? Prima le sanifichiamo con un prodotto alcalino e un apposito attrezzo che spruzza il liquido su tutta la superficie interna della bottiglia. Segue poi il risciacquo, un secondo lavaggio con vapore e un secondo risciacquo con acqua distillata. A questo punto le bottiglie sono pronte per essere utilizzate di nuovo!

0 comments on “La pinta mezza pienaAdd yours →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.